Home Area Emergenze Archiovio Attività Trucchi: “Non lasciate sola Albinia”. L'appello e il ringraziamento del Presidente
Trucchi: “Non lasciate sola Albinia”. L'appello e il ringraziamento del Presidente Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 14 Novembre 2012 23:39
“Un grande ringraziamento a tutte le Misericordie” e un appello alle istituzioni perché non lascino da sola Albinia “un paese devastato”.
A lanciarlo è il presidente della Confederazione nazionale delle Misericordie, Roberto Trucchi, che abita proprio ad Albinia, nell’epicentro dell’alluvione in Maremma, e che è rimasto isolato in casa, circondata dalle acque, senza elettricità, acqua e collegamenti telefonici, fino a questa mattina.
“Voglio ringraziare in primo luogo tutte le Misericordie, sia quelle che sono già qui a lavorare, sia quelle che da ogni parte d’Italia hanno dato la loro disponibilità ad inviare aiuti.”
Ma Trucchi lancia anche un appello “a tutte le istituzioni, quelle regionali e quelle nazionali, perché oggi Albinia è un paese completamente devastato e da soli non so proprio come potremmo rialzarci. La situazione è gravissima, ci sono famiglie che hanno avuto la casa invasa dall’acqua e hanno  perso tutto. Ci sono tante attività economiche e imprese che non so come potranno ripartire. Rischiamo un’ecatombe di aziende, un vero disastro economico.”
Tra tutti i volontari e i contingenti arrivati sul territorio Trucchi ha un ringraziamento particolare per il Corpo Forestale dello Stato. “E’ stato grazie al passaggio di un mezzo della Forestale che sono potuto tornare a casa la notte dell’esondazione. Per strada abbiamo anche raccolto altre persone rimaste intrappolate nel piccolo supermercato di Albinia e che hanno pernottato in casa mia, che è al primo piano ed è rimasta all’asciutto. Quella notte eravamo in 16 in casa. Con quasi due metri di acqua che circondavano l’edificio.”

 
Banner