Home Notizie News Terremoto, Misericordie: la generosità della Toscana
Terremoto, Misericordie: la generosità della Toscana Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Sabato 27 Agosto 2016 09:11
Sono 254 i volontari delle Misericordie toscane intervenuti finora nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto, con 71 mezzi tra ambulanze, fuoristrada, gruppi elettrogeni e punti luce; certamente il contingente più numeroso tra i confratelli delle Misericordie di tutta Italia che si sono mobilitate.
I primi a rientrare a casa saranno i componenti delle unità cinofile, quando anche ad Amatrice verranno sospese le ricerche dei dispersi. Gli altri resteranno sul campo per una settimana, prima di ricevere il cambio e che venga riorganizzata la presenza sulla base delle esigenze della seconda fase di intervento.
Alcuni di loro sono inquadrati nella colonna nazionale delle Misericordie, che ha allestito e gestisce direttamente un campo di accoglienza per gli sfollati a Sant’Angelo di Amatrice. Gli altri fanno parte della colonna della protezione civile della Toscana e, assieme alle altre associazioni di volontariato regionali, operano nei campi di Musicchio e Cornillo Nuovo, sempre nel comune di Amatrice.

Intanto il presidente della Federazione regionale delle Misericordie toscane, Alberto Corsinovi (che è anche il consigliere della Confederazione nazionale delle Misericordie delegato alla protezione civile) lancia un appello: “La generosità dei toscani è davvero tanta e in queste ore continuiamo a ricevere offerte di aiuti, in particolare cibo e vestiario. A tutti diciamo che in questo momento non è il caso di inviare questo tipo di materiali, tantomeno di mettersi in viaggio autonomamente per portarli sul posto, visti anche i gravi problemi nei collegamenti con le zone colpite. Cibo e vestiario al momento non mancano. Nei prossimi giorni e settimane vedremo di cosa ci sarà bisogno e lo comunicheremo.
Chi vuole offrire la propria solidarietà – continua Corsinovi - al momento è meglio che lo faccia in denaro: per questo le Misericordie d’Italia hanno aperto una sottoscrizione. Tutte le risorse raccolte serviranno per il sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto e di certo i bisogni non mancheranno nelle prossime settimane e mesi.”
 
Le donazioni possono essere effettuate sul Conto corrente bancario/postale con Iban IT96K0335901600100000072296 intestato a Confederazione Nazionale Misericordie, causale ‘Terremoto Centro Italia’.
 
Banner