Home Notizie News Migranti: iniziata l'attività di bonifica sulle sponde della Brana
Migranti: iniziata l'attività di bonifica sulle sponde della Brana Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 19 Luglio 2016 10:11
Una squadra di 9 migranti volontari ospiti della Federazione delle Misericordie della Toscana è impegnata da oggi e per le prossime settimane in una attività speciale di pulizia delle sponde della Brana e di altri corsi d’acqua di Pistoia.  L’operazione si volgerà senza macchinari o lavorazioni complesse ma con una formazione sui temi della prevenzione e della sicurezza svolta dagli operatori della bonifica.
 
Il progetto, che ha recentemente visto coinvolti sull’Arno anche alcuni richiedenti asilo di Firenze, nasce da una sinergia tra Regione Toscana e Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ed è frutto di convenzioni con l’agenzia formativa Chiantiform e i soggetti gestori dell’accoglienza AICS-AIG per Firenze e la Federazione delle Misericordie della Toscana per Pistoia.
 
Dotati di sacchi, guanti e tutti i dispositivi di protezione individuale necessari, i giovani tra diciotto e ventotto anni provenienti da Mali e Nigeria, Costa d'avorio, Senegal e Gambia ospitati nelle strutture pistoiesi allestite dalla Federazione delle Misericordie opereranno sui torrenti Brana e Ombrone, lungo le mura pistoiesi e nel tratto più a ridosso della città per poi conferire correttamente i rifiuti rinvenuti, secondo le regole della differenziata e grazie alla disponibilità del gestore Publiambiente Spa.
 
Alla firma delle convenzioni, l'assessore all'immigrazione Vittorio Bugli aveva richiamato la necessità di mettere in campo un'accoglienza vera, a partire dall’integrazione che la si fa anche prendendosi cura tutti assieme, dell'ambiente, dei parchi e degli spazi comuni per arrivare anche all’inserimento in piccoli progetti di lavoro per coloro che ottengono la regolarizzazione per un periodo di tempo lungo.
 
Banner