Home Notizie News Meningococco C: firmato accordo con Misericordie, Anpas e CRI
Meningococco C: firmato accordo con Misericordie, Anpas e CRI Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 18 Aprile 2016 16:10
Aumentano ancora i punti vaccinali per combattere la circolazione del Meningococco C sul territorio della AUSL Toscana Centro. Oggi è stato firmato un importante accordo con il quale la Federazione Toscana delle Misericordie, l’Anpas e il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana si impegnano a garantire da qui al prossimo 30 settembre almeno 8.000 vaccinazioni.
 
I tre organismi regionali rappresentativi delle Associazioni di Volontariato si affiancano quindi all’Azienda sanitaria nel contribuire a diffondere in modo ancora più capillare su tutto il territorio della AUSL Toscana Centro l’offerta vaccinale: tramite le loro sedi ed i loro associati si sono quindi rese disponibili ad impegnarsi, nel sostenere l’imponente campagna di prevenzione, ormai in atto da un anno, per sconfiggere la circolazione del batterio tra la popolazione.
 
L’Accordo è stato firmato  nella sede direzionale di Santa Maria Nuova da Pasquale Morano, Dimitri Bettini e Alberto Corsinovi, rispettivamente in rappresentanza di Croce Rossa, Anpas e Misericordie e dal direttore sanitario Emanuele Gori.
 
Attualmente sono già disponibili 1200 i posti sulle agende rese disponibili dal no profit.
L’appuntamento per la vaccinazione antimeningococco C da parte dei cittadini può essere infatti prenotato tramite il Cup: apposite agende sono state dedicate a questa specifica iniziativa che si annuncia diffusa secondo quanto dichiarato dai responsabili.
 
“Si conferma la collaborazione tra l’Azienda Sanitaria e le Pubbliche assistenze –ha dichiarato Bettini- anche e soprattutto per rispondere in maniera definitiva a questo ceppo di meningite particolarmente virulento che insiste sull’area centrale della nostra regione e che ci impegneremo a debellare mettendo a disposizione le nostre sedi
 
Soddisfazione da parte Morano che ha evidenziato che l’Accordo di fatto rende ancora più vicine le associazioni alle esigenze e alle problematiche del cittadino supportando l’Azienda laddove c’è effettivamente bisogno
 
“E’ un modo concreto –ha detto Corsinovi- nel rispondere ad un bisogno, come da sempre le Misericordie fanno.”
 
Il direttore sanitario Emanuele Gori concordando con quanto hanno dichiarato i tre rappresentanti ha sottolineato che l’Accordo è un ulteriore dimostrazione che le organizzazioni di Volontariato sono parte integrante del sistema socio sanitario e quindi anche in questa occasione daranno una fattiva collaborazione. “Soprattutto in questa importante campagna di prevenzione in cui l’adesione delle persone –ha evidenziato il DS- non è quella sperata e quindi anche con l’intervento delle associazioni auspichiamo ci sia una maggiore sensibilizzazione e promozione sulla necessità di vaccinarsi”.
 
Al momento sono in totale 224.069 i cittadini che si sono vaccinati in tutta la AUSL Toscana centro: 52.071 nel territorio pistoiese, 31.097 in quello pratese, 105.035 nell’area fiorentina e 35.866 nell’empolese.
La vaccinazione, gratuita per tutti i cittadini dagli 11 in poi, deve raggiungere 1.461.556 residenti o domiciliati nell’ambito del territorio della AUSL Toscana Centro.
 
Forte il calo delle prenotazioni per la vaccinazione in quest’ultimo periodo soprattutto nelle aree fiorentina, pratese e pistoiese operatori sanitari delle strutture di igiene e sanità pubblica invitano nuovamente la popolazione, soprattutto quella giovane fra 11 e 20 anni ad aderire alla campagna straordinaria, promossa dalla regione Toscana.
 
Sono infatti i giovani il principale obiettivo di Sanità Pubblica; è importante che nella fascia di età 11 -20 anni si raggiunga una copertura elevata perché sono i giovani che spesso ospitano in faringe il meningococco, i cosiddetti “portatori sani”.  
 
L’obiettivo resta quello di vaccinare entro la prossima estate almeno il 70% della popolazione residente anche con la collaborazione dei Medici e dei Pediatri di famiglia, anche loro ormai attivamente impegnati da mesi per la riuscita della campagna. 
 
Banner