Home Notizie News Attivo il Cup Misericordie
Attivo il Cup Misericordie Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Giovedì 25 Giugno 2015 12:42
Da oggi è possibile prenotare qualsiasi servizio della Misericordia di Prato (e non solo) con un semplice click: nasce Cup Misericordie, il portale on line di prenotazione delle visite mediche e per esami diagnostici e di laboratorio. Attraverso R.a.mi., la Rete Ambulatoriale delle Misericordie, si tratta di unire i diversi servizi per metterli a disposizione di tutti, in maniera agevole e veloce.
Questa nuova opportunità è stata presentata questa mattina nella sala polivalente dell’Arciconfraternita di Prato, alla presenza del governatore Maria Petrà, del segretario Andrea Gori, del correttore don Francesco Spagnesi e del presidente della Federazione regionale delle Misericordie Toscane, Alberto Corsinovi.
Al momento è possibile prenotare con questo Cup i servizi delle Misericordie di Prato e Pistoia, ma a breve si uniranno anche quelle di Firenze, Sesto Fiorentino, Empoli, Campi Bisenzio e San Casciano, attuali membri costitutivi della Rete d’Impresa sociale R.a.m.i. Inoltre hanno fatto richiesta di far parte di questa realtà anche le sedi di San Mauro a Signa, Lastra a Signa e l’associazione Siena Soccorso. «La volontà – ha detto stamani Alberto Corsinovi – di mettere in rete tutti i nostri servizi è fondamentale. Il Servizio sanitario pubblico arranca, mentre noi, e la presentazione di stamani ne è l’evidenza, offriamo risposte di eccellenza, facile accessibilità e tariffe economiche».
 
Per prenotarsi è necessario andare sul sito www.cupmisericordie.itregistrarsi e scegliere il tipo di servizio che si vuole utilizzare: oltre agli esami e alle visite anche l’assistenza domiciliare e i servizi di trasporto. I soci della Misericordia hanno diritto – come di consueto – a tariffe agevolate. «Un modo nuovo, pratico e agevole – ha detto il segretario della Misericordia di Prato, Andrea Gori – di prenotarsi a tutti i nostri servizi, considerando inoltre che i nostri tempi di attesa sono inferiori rispetto al Servizio sanitario nazionale e i nostri prezzi sono simili se non addirittura minori». Chi non è molto «pratico» di computer e rete internet non deve preoccuparsi: oltre alle prenotazioni online dal sito, esistono diciannove punti Cup sul territorio, all’interno delle sezioni di Calenzano, Capalle, Capezzana, Carraia, Chiesanuova, Coiano, Grignano, Iolo, Legri, Luicciana, Mezzana, Montemurlo, Narnali, Oste, Schignano, Seano, Vaiano, Vernio e alla reception degli ambulatori del Parco Prato, in via delle Pleiadi. È possibile chiamare queste sedi e prenotare la propria visita o il proprio esame. Comunque, per essere guidato nel corso della prenotazione on line qualora ci fosse qualche difficoltà d’utilizzo, è possibile consultare l’elenco delle Misericordie partner di Cupmisericordie e recarsi a quella più vicina. Una volta prenotato il servizio, arriverà la conferma via mail e sms.
 
L’Arciconfraternita si muove al passo coi tempi, si potrebbe dire: infatti, oltre a questo nuovo servizio di Cup, nasce anche l’applicazione per tablet e smartphone: si chiama «Misericordia di Prato» e sarà possibile scaricarla sul proprio telefonino per aver ogni informazione sulle attività e la storia dell’Arciconfraternita. Oltre alla prenotazione di visite, esami e servizi vari, sarà possibile con un «tocco» conoscere tutti gli indirizzi e i numeri di telefono delle varie sezioni. In questo modo per qualsiasi domanda basterà consultare le varie parti dell’applicazione.
 
Oltre a un’apertura alle nuove tecnologie, l’Arciconfraternita pratese si apre anche ai soci delle altre città della Toscana, con la convenzione grazie alla quale ogni confratello di tutte le sedi aderenti alla Federazione regionale potrà usufruire dello stesso trattamento al centro odontoiatrico di via Galcianese. «Un’attività che sta andando molto bene – conferma Gori – e che ha un riscontro di pubblico oltre le aspettative, non a caso stiamo considerando di aggiungere un’altra poltrona per le visite. Adesso anche gli altri soci della Toscana potranno usufruirne, con gli stessi sconti e agevolazioni dei nostri confratelli».
 
Banner