Home Notizie News Pubblicazione decreto sul Registro Unico Nazionale del Terzo settore
Pubblicazione decreto sul Registro Unico Nazionale del Terzo settore Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 01 Novembre 2020 18:11

Cari Confratelli e Consorelle,

è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 del 21 ottobre 2020, il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 15 settembre 2020, che definisce le procedure di iscrizione e cancellazione degli enti nel Registro unico nazionale degli enti del Terzo settore (Runts), le modalità di deposito degli atti nonché le regole per la predisposizione, la tenuta, la conservazione del Registro unico nazionale.

La data prevista di piena operatività del Registro, che andrà a sostituire gli attuali Registri del volontariato, è per ora solo presunta e non sarà verosimilmente prima della primavera del 2021. Per quella data tutte le informazioni (comprese le caselle mail e PEC) e gli atti tuttora presenti presso i Registri del volontariato devono essere aggiornati, così come sarà dovuto essere completato il processo di adeguamento dello statuto alle norme del codice del Terzo settore. Per quanto riguarda le Misericordie ci sarà una trasmigrazione automatica dal Registro del volontariato al nuovo Registro unico nazionale del Terzo settore. Quindi in tal senso nulla inizialmente si dovrà fare ad eccezione degli aggiornamenti sopra individuati. Gli uffici del Runts valuteranno i requisiti per l’iscrizione degli enti e richiederanno gli eventuali documenti o informazioni mancanti, ai quali l’ente dovrà rispondere obbligatoriamente entro e non oltre i termini assegnati dalla procedura. Se la verifica si concluderà positivamente l’ufficio del Runts provvederà all’iscrizione nella sezione competente, per le Misericordie quella di ODV.

IMPORTANTE: Fino all’iscrizione nel Runts le ODV (quindi le Misericordie) e le APS ad oggi iscritte nei registri regionali e provinciali continueranno comunque a beneficiare dei diritti derivanti dalla rispettiva qualifica, così come previsto dall’articolo 54, comma 4 del codice del Terzo settore (D.Lgs n. 117/2017).

Per eventuali chiarimenti potete inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure contattare gli uffici al numero telefonico 0553261361.


Fraterni saluti
 
    Il Direttore
Gianluca Staderini
 
Banner