Home
Misericordie della Toscana
Corso sull'accoglienza dei migranti Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 19 Marzo 2018 16:15
Dal 28 marzo al 16 maggio si terrà un corso organizzato da Federazione, Confederazione e Consorzio Opere di Misericordia per operatori impegnati in servizi e progetti dediti all’accoglienza migranti.

Il corso è consigliato agli operatori delle Misericordie che svolgono, o sono interessate a svolgere, servizi ed attività legate all’accoglienza.

Gli incontri si svolgeranno a Firenze, presso la Confederazione, e a Pistoia al Centro di Coordinamento Area Emergenze.

Per ulteriori informazioni e/o eventuali iscrizioni scrivere a:


locandina
programma corso
 
Accordo per la gestione dei servizi di trasporto Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Giovedì 15 Marzo 2018 17:46
La Confederazione ha siglato un accordo  per la gestione dei servizi di trasporto dei propri assistiti.

La Federazione ha recepito l'accordo per la regione Toscana e attualmente è attivo nelle province di Arezzo, Grosseto, Lucca, Massa, Pisa, Pistoia, Prato e Siena. Le province di Firenze e Livorno sono in fase di inclusione

Gli uffici di Federazione sono a disposizione qualsiasi chiarimento: email tel. 055-3261602
 
Pellegrinaggio in Terra Santa Stampa E-mail
News dalle Misericordie
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 13 Marzo 2018 10:48
Dal 9 al 16 giugno la Misericordia di San Giovanni Valdarno organizza un pellegrinaggio in Terra Santa toccando i luoghi che hanno visto e ancora testimoniano la presenza di Gesù.  A Betlemme è prevista anche la visita alla Misericordia.

Per informazioni e prenotazioni: Misericordia San Giovanni Valdarno tel. 055 9123970 mail




Programma
 
Stazione Meteo al Centro Emergenze di Pistoia Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 28 Febbraio 2018 10:49
Sabato 24 febbraio è stato inaugurato a Pistoia il Centro di Coordinamento Area Emergenze Nazionale e Area Emergenze Regionale Toscana.

La nuova struttura, che permetterà di gestire più agevolmente ogni tipo di evento, ospita anche una stazione meteo posizionata sul tetto dell’edificio.

Collegandosi a www.misericordietoscanameteo.it è possibile consultare i dati rilevati su meteo, clima e altri dati.
 
Obbligo di pubblicazione degli importi Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 26 Febbraio 2018 14:33
Pubblichiamo la nota di aggiornamento inviata dalla Confederazione in merito all'obbligo di pubblicazione sui siti delle somme percepite dalla pubblica amministrazione (art. 125 e seg. della L. 124/2017):
 
la nota precisa che l'obbligo di pubblicazione degli importi decorre dal 01 Gennaio2018,  pertanto la pubblicazione degli stessi deve essere effettuata entro il 28 Febbraio 2019.


Nota aggiornamento
 
Servizio Civile Regionale: i giovani inizieranno il 20 marzo Stampa E-mail
Servizio Civile
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 06 Marzo 2018 10:26
I giovani idonei selezionati per il servizio civile regionale entreranno in servizio martedì 20 marzo 2018.
 
Come gli anni precedenti la firma dei contratti avverrà in modalità elettronica; i contratti non sono ancora disponibili ma si invitano le Misericordie che hanno il lettore smart card a verificare la corretta installazione del programma e l’accesso al portale della Regione secondo le istruzioni allegate.
 
Per le Misericordie che invece devono ancora dotarsene, rimandiamo ai seguenti link al sito della Regione dove è possibile trovare tutte le informazioni su quale tipo di lettore acquistare e le indicazioni per l’installazione:

http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica/lettore-smart-card

http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica/guida-all-uso


istruzioni per la configurazione della postazione

istruzioni per la firma contratti
 
Misericordie, Anpas,CRI: uno scempio la formazione per i soccorritori Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 27 Febbraio 2018 12:16
 “Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie, in considerazione della riunione del “Gruppo di Coordinamento Sub Area Urgenza Emergenza della Commissione Salute”, fanno appello al Ministro e agli Assessori Regionali affinché venga immediatamente fermato quello che considerano uno scempio, ossia, il riordino dei programmi di formazione per il riconoscimento e la certificazione della figura del soccorritore (con particolare riferimento a quella dell’autista soccorritore)”.
Infatti, i nuovi prospetti di percorsi formativi in discussione oggi 27 febbraio prevedono un numero di ore e contenuti sproporzionati e insostenibili per il mondo del volontariato, con oltre 1000 ore di didattica, traducibili in due anni di formazione. Questo avrebbe forti ripercussioni sulla tutela al diritto alla salute dei cittadini, limitando o addirittura rischiando di escludere l’azione dei volontari che coprono il 40% dei servizi di emergenza, assicurando servizi essenziali e accesso alle cure per milioni di persone.

Ecco perché Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie hanno definito, nonostante un lungo confronto con i rappresentanti delle Regioni e in seguito ad una condivisione tra le tre reti, una differente proposta per delineare il profilo del soccorritore. Tale documento delinea uno standard formativo unico a livello nazionale e riguarda le attività, le competenze (cognitive, tecniche, relazionali) e l’organizzazione didattica della formazione. Si tratta, a nostro avviso, dell’unica proposta sostenibile per il volontariato e a garanzia di un servizio omogeneo e di qualità in tutte le regioni italiane. Il suo riconoscimento e la validazione da parte delle Istituzioni è imprescindibile per tutelare i cittadini.

“Ribadendo l’importanza del ruolo centrale che le maggiori associazioni di volontariato come Anpas, CRI e Misericordie svolgono (e che vogliono continuare ad avere nel trasporto sanitario in Italia), auspichiamo una rapida occasione di incontro, discussione e chiarimento”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, Fabrizio Pregliasco (Presidente nazionale Anpas), Francesco Rocca (Presidente Croce Rossa Italiana) e Roberto Trucchi (Presidente Nazionale Misericordie).
 
Inaugurato il Centro di Coordinamento Area Emergenze Nazionale e Area Emergenze Toscana Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Sabato 24 Febbraio 2018 12:27
Taglio del nastro questa mattina a Pistoia per la sede del Centro Coordinamento dell’Area Emergenze Nazionale e Area Emergenze Toscana delle Misericordie. Alla cerimonia erano presenti tra gli altri il Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Roberto Trucchi, il Consigliere Nazionale responsabile dell’Area Emergenza e Presidente Federazione Toscana Alberto Corsinovi, gli Assessori Regionali Federica Fratoni, Marco Remaschi, Stefania Saccardi, il Vescovo di Pistoia Mons. Fausto Tardelli, Massimo La Pietra, Dirigente Servizio Volontariato della Protezione Civile e il Vicesindaco di Pistoia Anna Maria Celesti.

La nuova struttura nasce dall’esigenza di mettere a sistema tutti i livelli di coordinamento relativi all’emergenza, garantendo una adeguata sistemazione logistica e strutturale alle attività. La sinergia tra Sala Nazionale e Sala Regionale permetterà di gestire più agevolmente ogni tipo di evento. La Sala Situazione, evoluzione della SOM “Sala Operativa”, diviene uno strumento di attivazione delle risorse che occorrono alla Colonna Nazionale e di monitoraggio delle diverse attività svolte dalle Misericordie. Il coordinamento delle attività territoriali sarà invece compito delle SOR “Sala Opertive Regionali” che si stanno via via costituendo.

La nuova organizzazione permette con le SOR una migliore presenza sul territorio, mentre la SSM (Sala Situazioni Misericordie) potrà concentrarsi sul monitoraggio nazionale di attività ed eventi con un più efficace sistema di allertamento ed attivazione. Il nuovo sistema in breve permette una mobilitazione nazionale in tempi nettamente minori, grazie ai livelli di allertamento e attivazione suddivisi per regione.
Entrando nel particolare la struttura ha una superficie di 700 metri quadrati disposti su 2 piani ed è stata ristrutturata appositamente (prima ospitava una scuola) con criteri antisismici e dotata di tutta la strumentazione più evoluta e di sistemi che la rendano funzionante e autosufficiente anche situazioni di emergenza (Gruppo elettrogeno, connessione in fibra e sistema di sicurezza satellitare, ecc.). Al suo interno sono ospitate: la Sala Situazione Misericordie della Confederazione Nazionale, la sala Unità di Crisi delle Misericordie e la Sala Operativa Regionale Toscana, uffici di coordinamento, auditorium, due aule formazione e tutto quello che è necessario per la permanenza H24 degli operatori.
Dal nuovo Centro di Coordinamento saranno gestite tutte le attività operative delle Misericordie sul livello nazionale (oltre 700 sedi) e sul livello toscano (312 sedi), sarà inoltre mantenuto un costante coordinamento con le altre sedi regionali. L’inaugurazione di oggi è il primo passo per il potenziamento del sistema di risposta alle emergenze delle Misericordie, successivamente sarà realizzato un polo logistico per la custodia, manutenzione ed addestramento della colonna nazionale di soccorso.

“Assistere in modo più efficace tutti coloro che soffrono, intervenire in modo tempestivo in ogni situazione che mette in pericolo i cittadini, questi sono obiettivi che da sempre il nostro movimento ha perseguito – ha detto Roberto Trucchi Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia -. Con l’inaugurazione del Centro di Coordinamento di Pistoia lo faremo in modo ancora più incisivo, con la nuova organizzazione di sicuro arriveremo prima nei luoghi colpiti dalle calamità ed organizzeremo al meglio le fasi di soccorso. Da otto secoli la nostra missione è dare aiuto al prossimo, con questa nuova strutturazione riusciremo a farlo nel modo migliore”.

“Abbiamo deciso di collocare in un’unica struttura, pensata e quindi ottimizzata per questa finalità e all’avanguardia per dotazioni tecnologiche, sia la sala operativa nazionale che quella regionale. Ciò ci consentirà di migliorare l’operatività della nostra Area Emergenze, per essere ancora più pronti ed efficienti nell’aiuto alle persone, che è da sempre la nostra più grande preoccupazione e che renderà ancora più concreto il nostro motto ovunque accanto a te! - Ha aggiunto Alberto Corsinovi, Consigliere Nazionale responsabile dell’Area Emergenza e Presidente Federazione Toscana delle Misericordie - Per la Federazione toscana è un investimento importante, che darà una nuova base operativa agli oltre 2mila volontari e quasi 400 mezzi di 170 Misericordie che in questa regione si dedicano esclusivamente alle attività di protezione civile”.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 14

Banner