Home
Misericordie della Toscana
Un pensiero di don Simone per la Santa Pasqua Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 28 Marzo 2018 14:06
Carissime consorelle, carissimi confratelli, un pensiero per tutti ed ognuno all’inizio del periodo più intenso ed importante di tutto l’anno per noi cristiani: quello della Settimana Santa.

La Pasqua celebra la Resurrezione di Gesù e affonda le proprie radici nella Pasqua ebraica o Pesach, che ricorda l´esodo del popolo israelita dall´Egitto e il suo viaggio verso la terra promessa. La Pasqua può quindi assumere diversi significati: il passaggio, l´attesa, la rinascita e quindi anche il ritorno alla vita.
Vorrei soffermarmi però sul senso del “passaggio”: il Triduo Pasquale inizia il Giovedì Santo con l’Ultima Cena del Signore ed il rito della Lavanda dei piedi, passando per la commemorazione della morte di Gesù in croce del Venerdì, fino al silenzio fecondo di attesa del Sabato, che culmina nella grande Veglia della notte della Resurrezione del Signore. Tre momenti in un’unica celebrazione. Tre riti molto diversi, che in realtà sono uno solo. Questo forse il modo migliore per spiegare il senso più autentico di questo “passaggio”; dalla morte alla vita, dal buio alla luce, dal silenzio alla festa per la Resurrezione. Quanti passaggi nella nostra vita, quanti momenti di svolta, di cambiamento, di scelte più o meno grandi che segnano la strada che percorriamo…!

La festa più importante dell’anno ci dice però chiaramente che per poter risorgere, bisogna prima saper morire, o almeno imparare a “far posto”, ad accogliere nel cuore anche i periodi più duri e difficili. Solo passando da li si comincia a rivivere. Il bene inizia quando voglio sconfiggere il male, la salute ritorna quando curo la malattia, la Pasqua inizia il Giovedì Santo.
Non possiamo saltare nessun passaggio, dobbiamo saper accogliere, comprendere, vivere ogni cosa che Dio ci da, ogni momento che la vita ci pone davanti, convinti che solo così potremo davvero sperimentare la fatica e la difficoltà del cammino, ma anche la soddisfazione e la gioia di dove siamo arrivati, grazie alle nostre forze e ad una mano forte che ci ha sorretto.
Nel nostro servizio quante volte abbiamo visto persone ricominciare, ripartire, letteralmente risorgere. Anche quando tutto sembra perso, Dio è con noi! Anche quando le nostre forze si esauriscono, Dio è con noi! Anche quando il nostro servizio si fa più arido, demotivato, difficile, Dio ci accompagna e ridà corpo alle azioni ed ai gesti.

Auguro ad ognuno di poter accogliere questi Giorni Santi con il cuore aperto e disponibile, di far spazio al Signore che nasce, vive, muore e risorge per noi. E di sperimentare davvero che è solo sentendosi in cammino che si vive il significato più profondo della Pasqua; camminare dentro il buio, per desiderare e trovare la Luce del Risorto.

Grazie del vostro servizio. Buona Pasqua di Rinascita!
Che Iddio ve ne renda merito.

Don Simone Imperiosi
Correttore delle Misericordie della Toscana
 
Vacanze di servizio a Piombino Stampa E-mail
Vacanze di Servizio
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 21 Marzo 2018 17:15
La confraternita di Misericordia di Piombino offre ospitalità ai volontari di altre confraternite dal 1 giugno al 31 ottobre 2018 per un aiuto nel sostenere l'elevato incremento dei servizi nel periodo estivo.

Saranno garantiti vitto ed alloggio presso la sede della Misericordia di Piombino In Piazza Manzoni 15. L'impegno giornaliero sarà di 6 ore con i seguenti turni: dalle 08.00 alle 14.00 - dalle 14.00 alle 20.00 - dalle 20.00 alle 08.00 (il turno di notte dalle 20.00 alle 08.00 copre 12 ore di servizio).

I volontari, oltre al servizio di emergenza 118, dovranno rendersi disponibili anche per tutte le altre prestazioni, servizi sociali, terapie e dimissioni.
E' richiesto l'attestato di livello base od avanzato ed il nullaosta del governatore della confraternita di Misericordia di provenienza.

I volontari potranno usufruire, come meglio credono, del loro tempo libero, godendo dell'offerta balneare estiva del territorio.
Per lo svolgimento del servizio ciascun volontario dovrà indossare la divisa in dotazione fornitagli dalla propria confraternita di Misericordia.

Per eventuali informazioni inviare una e-mail o contattare telefonicamente la Misericordia di Piombino: tel. 0565 220157 mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Corso sull'accoglienza dei migranti Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 19 Marzo 2018 16:15
Dal 28 marzo al 16 maggio si terrà un corso organizzato da Federazione, Confederazione e Consorzio Opere di Misericordia per operatori impegnati in servizi e progetti dediti all’accoglienza migranti.

Il corso è consigliato agli operatori delle Misericordie che svolgono, o sono interessate a svolgere, servizi ed attività legate all’accoglienza.

Gli incontri si svolgeranno a Firenze, presso la Confederazione, e a Pistoia al Centro di Coordinamento Area Emergenze.

Per ulteriori informazioni e/o eventuali iscrizioni scrivere a:


locandina
programma corso
 
Pellegrinaggio in Terra Santa Stampa E-mail
News dalle Misericordie
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 13 Marzo 2018 10:48
Dal 9 al 16 giugno la Misericordia di San Giovanni Valdarno organizza un pellegrinaggio in Terra Santa toccando i luoghi che hanno visto e ancora testimoniano la presenza di Gesù.  A Betlemme è prevista anche la visita alla Misericordia.

Per informazioni e prenotazioni: Misericordia San Giovanni Valdarno tel. 055 9123970 mail




Programma
 
Stazione Meteo al Centro Emergenze di Pistoia Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 28 Febbraio 2018 10:49
Sabato 24 febbraio è stato inaugurato a Pistoia il Centro di Coordinamento Area Emergenze Nazionale e Area Emergenze Regionale Toscana.

La nuova struttura, che permetterà di gestire più agevolmente ogni tipo di evento, ospita anche una stazione meteo posizionata sul tetto dell’edificio.

Collegandosi a www.misericordietoscanameteo.it è possibile consultare i dati rilevati su meteo, clima e altri dati.
 
Accordo per la gestione dei servizi di trasporto Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Giovedì 15 Marzo 2018 17:46
La Confederazione ha siglato un accordo  per la gestione dei servizi di trasporto dei propri assistiti.

La Federazione ha recepito l'accordo per la regione Toscana e attualmente è attivo nelle province di Arezzo, Grosseto, Lucca, Massa, Pisa, Pistoia, Prato e Siena. Le province di Firenze e Livorno sono in fase di inclusione

Gli uffici di Federazione sono a disposizione qualsiasi chiarimento: email tel. 055-3261602
 
Servizio Civile Regionale: i giovani inizieranno il 20 marzo Stampa E-mail
Servizio Civile
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 06 Marzo 2018 10:26
I giovani idonei selezionati per il servizio civile regionale entreranno in servizio martedì 20 marzo 2018.
 
Come gli anni precedenti la firma dei contratti avverrà in modalità elettronica; i contratti non sono ancora disponibili ma si invitano le Misericordie che hanno il lettore smart card a verificare la corretta installazione del programma e l’accesso al portale della Regione secondo le istruzioni allegate.
 
Per le Misericordie che invece devono ancora dotarsene, rimandiamo ai seguenti link al sito della Regione dove è possibile trovare tutte le informazioni su quale tipo di lettore acquistare e le indicazioni per l’installazione:

http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica/lettore-smart-card

http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica/guida-all-uso


istruzioni per la configurazione della postazione

istruzioni per la firma contratti
 
Misericordie, Anpas,CRI: uno scempio la formazione per i soccorritori Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 27 Febbraio 2018 12:16
 “Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie, in considerazione della riunione del “Gruppo di Coordinamento Sub Area Urgenza Emergenza della Commissione Salute”, fanno appello al Ministro e agli Assessori Regionali affinché venga immediatamente fermato quello che considerano uno scempio, ossia, il riordino dei programmi di formazione per il riconoscimento e la certificazione della figura del soccorritore (con particolare riferimento a quella dell’autista soccorritore)”.
Infatti, i nuovi prospetti di percorsi formativi in discussione oggi 27 febbraio prevedono un numero di ore e contenuti sproporzionati e insostenibili per il mondo del volontariato, con oltre 1000 ore di didattica, traducibili in due anni di formazione. Questo avrebbe forti ripercussioni sulla tutela al diritto alla salute dei cittadini, limitando o addirittura rischiando di escludere l’azione dei volontari che coprono il 40% dei servizi di emergenza, assicurando servizi essenziali e accesso alle cure per milioni di persone.

Ecco perché Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordie hanno definito, nonostante un lungo confronto con i rappresentanti delle Regioni e in seguito ad una condivisione tra le tre reti, una differente proposta per delineare il profilo del soccorritore. Tale documento delinea uno standard formativo unico a livello nazionale e riguarda le attività, le competenze (cognitive, tecniche, relazionali) e l’organizzazione didattica della formazione. Si tratta, a nostro avviso, dell’unica proposta sostenibile per il volontariato e a garanzia di un servizio omogeneo e di qualità in tutte le regioni italiane. Il suo riconoscimento e la validazione da parte delle Istituzioni è imprescindibile per tutelare i cittadini.

“Ribadendo l’importanza del ruolo centrale che le maggiori associazioni di volontariato come Anpas, CRI e Misericordie svolgono (e che vogliono continuare ad avere nel trasporto sanitario in Italia), auspichiamo una rapida occasione di incontro, discussione e chiarimento”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, Fabrizio Pregliasco (Presidente nazionale Anpas), Francesco Rocca (Presidente Croce Rossa Italiana) e Roberto Trucchi (Presidente Nazionale Misericordie).
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 13

Banner