Sa Paradura di ritorno Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 06 Giugno 2018 10:21
Un anno fa i pastori sardi davano vita a Cascia a "Sa Paradura". Secondo questa antica tradizione dell'Isola ogni pastore regalava una pecora ad altri allevatori colpiti da disgrazia è così i pastori sardi portarono a Cascia e frazioni 1000 pecore in aiuto agli allevatori colpiti duramente dal terremoto.

A ringraziamento di un gesto di solidarietà così forte, una delegazione di cui facevano parte il sindaco di Cascia Mario De Carolis, autorità, cittadini e pastori è partita da Cascia per riportare in Sardegna parte del bestiame ricevuto in dono.  Presente anche il rettore della Basilica di Santa Rita padre Bernardino Pinciaroli che ha portato la reliquia di Santa Rita accompagnata poi in una suggestiva processione.

“Sa Paradura di ritorno” si è tenuta a La Maddalena nei giorni dal 31 maggio al 4 giugno rinsaldando così il legame nato dalla solidarietà che ormai unisce Cascia alla Sardegna.