Home Dalle Misericordie News dalle Misericordie Una festa speciale alla Misericordia di Cascina
Una festa speciale alla Misericordia di Cascina Stampa E-mail
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 20 Settembre 2017 09:58
Sarà  una serata speciale quella di domenica 24 settembre alla festa della Misericordia di Cascina.
Oltre alla vestizione dei nuovi Confratelli Volontari e l'inaugurazione di un nuovo mezzo di soccorso, è prevista l'accoglienza dei Confratelli della costituenda Misericordia di Cascia.

A quasi un anno dal terremoto del centro Italia che ha colpito anche i famosi borghi di Cascia e Norcia, i volontari della Misericordia di Cascina ospiteranno una rappresentanza dei cittadini di Cascia dove, dal giorno successivo al terremoto e per i tre mesi successivi, la mensa delle Misericordie d’Italia, una delle strutture più importanti messe in campo dalla Protezione Civile nelle zone colpite dal sisma, ha distribuito oltre centomila pasti per la popolazione.
Novanta giorni intensi, grazie al contributo delle Misericordie di tutta Italia e con una guida particolare: i cuochi delle Contrade del Palio di Siena che, come in altre occasioni, si sono alternate per dare il proprio contributo di solidarietà.
La mensa di Cascia è divenuta in breve tempo un punto di riferimento per la comunità perugina, offrendo non solo un pasto caldo, ma anche sostegno morale. I volontari intervenuti sono stati sempre disponibili ad ascoltare, aiutare, tanto che si sono costruiti rapporti e legami importanti con gli enti locali, ma soprattutto con i cittadini. Un segno profondo che sta portando alla nascita di una nuova Misericordia anche nei luoghi di Santa Rita. 

La visita dei cittadini casciani con il loro Sindaco alla comunità cascinese ed ai volontari che sono intervenuti in quel tragico evento testimonierà questo legame e domenica 24 settembre un cuoco di Cascia preparerà un primo piatto tipico locale: “gli strascinati di Cascia”. Il ricavato della vendita di questa specialità, così come tutti gli incassi dell’ingresso alla festa (”i bollini” come li chiamano alla Misericordia) saranno destinati alla comunità di Cascia per quanto necessario alla costituenda nuova Misericordia.
I volontari durante la festa stanno indossando una maglietta che unisce la Misericordia di Cascina alla comunità umbra.