Home
Misericordie della Toscana
Assemblea Ordinaria delle Misericordie della Toscana - Sabato 21 novembre ore 9.30 Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 20 Novembre 2020 12:34

Si svolgerà domani, sabato 21 novembre, alle ore 9.30, in modalità telematica l’Assemblea Ordinaria della Federazione Regionale delle Misericordie della Toscana. Un momento importante a cui tutti i fratelli e  le sorelle sono invitati a partecipare.
 
Per accedere è necessaria la registrazione.

  • La procedura di registrazione (per le Misericordie) dovrà avvenire tramite il programma Primisweb. Ogni Governatore/Provveditore/Presidente potrà accedere a Primisweb con le credenziali di gestione della Misericordia. Dovrà poi cliccare sulla funzione “Assemblea on-line Toscana”, ed inserire i dati del partecipante all’Assemblea. Sarà possibile: partecipare personalmente on-line oppure delegare un confratello della propria Misericordia oppure delegare un’altra Misericordia.
  • Si raccomanda (per le Misericordie), di provvedere alla registrazione entro le ore 16:00 di venerdì 20 novembre per consentire lo svolgimento della fase di VERIFICA POTERI. Sarà comunque possibile registrarsi fino all’inizio dell’Assemblea alle ore 9.30.
  • La piattaforma per seguire in videoconferenza l’assemblea sarà “Microsoft Teams” che può essere utilizzata tramite PC, Tablet o Smartphone.
  • Le operazioni di voto (per le Misericordie) avverranno tramite l’applicazione informatica “Eligo”.

 
Gli uffici di Federazione sono a disposizione per ogni chiarimento o informazione aggiuntiva. Per informazioni tecniche relative alla registrazione e utilizzo delle piattaforme è possibile contattare Mattia Spinelli al numero 331-6529242.
 
Per accedere al sistema di videoconferenza Microsoft Teams meeting clicca qui.
 
Per scaricare la Circolare delle Misericordie della Toscana clicca invece qui.

 

 

 
Emergenza Covid, il grande impegno delle Misericordie per i tamponi drive-through Stampa E-mail
Comunicazione
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 03 Novembre 2020 11:15
COMUNICATO STAMPA
 

Torna a farsi sentire l’emergenza Covid e le Misericordie aumentano i giri della propria macchina, a servizio dei cittadini toscani. In questi giorni è soprattutto sui tamponi drive-through che si concentra lo sforzo, portato avanti operativamente da R.A.MI, la rete degli ambulatori delle Misericordie, in collaborazione con la Asl Toscana Centro.
Sedici le confraternite impegnate: Badia a Ripoli, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Firenze, Firenzuola, Galluzzo, Pontassieve, Rifredi, San Mauro a Signa, Scarperia nell’area fiorentina; Certaldo, Empoli e San Miniato nell’area empolese; Montecatini, Pistoia e Quarrata nell’area pistoiese; Prato.
I volontari di queste Misericordie, con il coordinamento di R.A.MI e della Federazione regionale, stanno gestendo insieme l’emergenza, affrontando un numero di richieste che è andato crescendo giorno dopo giorno. E proprio la capillarità di presenza sul territorio del volontariato toscano ha finora evitato che si verificassero le lunghe code e le attese di ore che si sono registrate in altre regioni.
“Questa è al momento la richiesta di aiuto più impellente che ci arriva dalle comunità e dalle autorità sanitarie -dice il presidente delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi - ma siamo pronti anche a riprendere, se ce ne sarà bisogno, altre operatività, come le ambulanze ad alto bio-contenimento per il trasporto in sicurezza di pazienti Covid o l’assistenza a domicilio, che avevamo attivato nella prima fase della pandemia.”
 
La procedura per effettuare il tampone.
E’ bene ribadire che non ci si può presentare autonomamente a fare il tampone. E’ il medico di famiglia o il pediatra a dover effettuare la richiesta, in presenza di sintomi riconducibili al Covid o contatti con positivi accertati. Con il codice della ricetta fornito dal medico si può prenotare il tampone on line sullo spazio https://prenotatampone.sanita.toscana.itpredisposto dalla Regione. Durante la prenotazione si può scegliere dove effettuare il tampone, in strutture fisse o con il drive through. A quel punto basta presentarsi il giorno e l’ora della prenotazione. Il risultato viene poi comunicato al medico curante o può essere ritirato in modalità digitale anche da casa, accedendo al fascicolo sanitario elettronico (con tessera sanitaria, spid o carta d’identità elettronica) o al portale dedicato https://referticovid.sanita.toscana.it) e non ci sono costi per il paziente.

 
Firenze, 23 Ottobre 2020 
 
  
Ufficio stampa Federazione regionale Misericordie della Toscana: Alberto Campaioli, 335-6835529
 
Sospensione corso Formatori Regionale Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 01 Novembre 2020 18:16

Cari Fratelli e Sorelle di Misericordia,
 
vista la difficile situazione che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria attuale, l’ufficio formazione, insieme ai delegati zonali alla formazione, ha valutato di sospendere il corso Formatori Regionale previsto per il mese di novembre.
Nonostante fossero state prese tutte le misure di contenimento del contagio, abbiamo ritenuto che l’evolversi di questa situazione, non crei la condizione giusta per un momento formativo così importante.
 
L’ufficio formazione regionale resta comunque a vostra disposizione per eventuali chiarimenti e/o delucidazioni.

 
Fraterni saluti
 
     Ufficio Formazione
  Federazione Regionale
Misericordie della Toscana

       Filippo Pratesi
 
Modificazioni statuto associazioni non riconosciute in assenza del notaio Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 01 Novembre 2020 17:50

Cari Confratelli e Consorelle,

il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la circolare n.10980 emanata il 22 ottobre 2020 è intervenuto per chiarire quale possa essere la forma dell'atto in caso di variazioni dello statuto effettuate da un’associazione non riconosciuta. Il Ministero afferma che le associazioni non riconosciute il cui statuto sia stato redatto per atto pubblico possono modificare lo stesso atto anche tramite una scrittura privata, senza cioè l'intervento del notaio. Ciò è applicabile a condizione che non sia l'atto costitutivo o lo statuto stesso dell'associazione a prevedere espressamente la necessità della forma dell'atto pubblico.

La circolare prosegue chiarendo che l'utilizzo del quorum semplificato costitutivo e deliberativo per le assemblee per le modifiche statutarie, ammissibili fino al 31 ottobre 2020, e solo in caso di inserimento nello statuto delle norme inderogabili (o all'introduzione di clausole volte ad escludere l'applicazione di nuove disposizioni derogabili) previste dal codice del Terzo settore, non viene consentito qualora lo statuto non preveda differenze nei quorum tra assemblea ordinaria e assemblea finalizzata alle modifiche statutarie1. In tal caso le stesse maggioranze previste dallo statuto dovranno essere rispettate a pena d'invalidità delle sedute.

Per eventuali chiarimenti potete inviare una mail a oppure contattare gli uffici al numero telefonico 0553261361.

_____________________
1 Ad esempio, qualora lo statuto prevedesse per ogni tipo di assemblea un quorum costitutivo di 3/4 degli associati e un quorum deliberativo a maggioranza dei presenti, non varrebbero le modalità semplificate previste dalla norma e dovrebbero essere utilizzate le previsioni statutarie.


Fraterni saluti

    Il Direttore
Gianluca Staderini
 
Integrazione Circolare - Assemblee per l'approvazione del bilancio e per le modifiche statutarie Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 21 Ottobre 2020 15:02

Cari Confratelli e Consorelle,

a supporto e per ulteriore precisazione di quanto comunicatovi ieri, vi inviamo in allegato la Circolare del Ministero dell'Interno inerente il DPCM 18 ottobre 2020. In particolare il Ministero oltre a confermare, per le riunioni private, la forte raccomandazione al loro svolgimento a distanza, conferma che le riunioni private sono ancora consentite in presenza. Il Ministero precisa inoltre che "la distinzione fra riunioni private ed attività convegnistiche e congressuali, il cui svolgimento in presenza è sospeso, è da ascrivere ad alcuni elementi estrinseci, quali il possibile carattere ufficiale dei congressi e dei convegni, l'eventuale loro apertura alla stampa e al pubblico. Elementi questi assenti, in tutto o in parte, nelle riunioni private, come, ad esempio, nelle assemblee societarie, nelle assemblee di condominio, ecc.".

Nel caso di impedimenti particolari, potete mandare una comunicazione mail all'indirizzo con l'indicazione di un recapito telefonico al quale sarete contattati.


Fraterni saluti.
 
     Il Direttore
Gianluca Staderini


Per scaricare la Circolare del Ministero dell'Interno del 20 ottobre 2020 clicca qui.
 
Pubblicazione decreto sul Registro Unico Nazionale del Terzo settore Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 01 Novembre 2020 18:11

Cari Confratelli e Consorelle,

è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 del 21 ottobre 2020, il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 15 settembre 2020, che definisce le procedure di iscrizione e cancellazione degli enti nel Registro unico nazionale degli enti del Terzo settore (Runts), le modalità di deposito degli atti nonché le regole per la predisposizione, la tenuta, la conservazione del Registro unico nazionale.

La data prevista di piena operatività del Registro, che andrà a sostituire gli attuali Registri del volontariato, è per ora solo presunta e non sarà verosimilmente prima della primavera del 2021. Per quella data tutte le informazioni (comprese le caselle mail e PEC) e gli atti tuttora presenti presso i Registri del volontariato devono essere aggiornati, così come sarà dovuto essere completato il processo di adeguamento dello statuto alle norme del codice del Terzo settore. Per quanto riguarda le Misericordie ci sarà una trasmigrazione automatica dal Registro del volontariato al nuovo Registro unico nazionale del Terzo settore. Quindi in tal senso nulla inizialmente si dovrà fare ad eccezione degli aggiornamenti sopra individuati. Gli uffici del Runts valuteranno i requisiti per l’iscrizione degli enti e richiederanno gli eventuali documenti o informazioni mancanti, ai quali l’ente dovrà rispondere obbligatoriamente entro e non oltre i termini assegnati dalla procedura. Se la verifica si concluderà positivamente l’ufficio del Runts provvederà all’iscrizione nella sezione competente, per le Misericordie quella di ODV.

IMPORTANTE: Fino all’iscrizione nel Runts le ODV (quindi le Misericordie) e le APS ad oggi iscritte nei registri regionali e provinciali continueranno comunque a beneficiare dei diritti derivanti dalla rispettiva qualifica, così come previsto dall’articolo 54, comma 4 del codice del Terzo settore (D.Lgs n. 117/2017).

Per eventuali chiarimenti potete inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure contattare gli uffici al numero telefonico 0553261361.


Fraterni saluti
 
    Il Direttore
Gianluca Staderini
 
Comunicazione urgente per aggiornamento riguardo Ordinanza Regione Toscana n. 93 del 15.10.2020 Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 01 Novembre 2020 16:58

Adozione delle misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione ed il contenimento sul territorio regionale della diffusione del virus COVID-19 in materia di igiene e sanità pubblica per le RSA, RSD o altra struttura socio-sanitaria

 
In relazione alla gestione dell'emergenza Coronavirus (Covid-19), le Misericordie che gestiscono RSA o altre strutture residenziali di carattere socio-assistenziale e socio-sanitario quali ad esempio RSD e CAP, devono adottare nuove misure disposte dalla nuova Ordinanza n.93 del 15.10.2020 della Regione Toscana recante "Adozione delle misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione ed il contenimento sul territorio regionale della diffusione del virus COVID-19 in materia di igiene e sanità pubblica per le RSA, RSD o altra struttura socio-sanitaria".
 
Le nuove linee guida regionali prevedono aggiornamenti importanti riguardo ad aspetti inerenti alla gestione dell'emergenza e, in particolare a:

  • Accesso alle strutture sociosanitarie;
  • Modalità e strumenti necessari per garantire la comunicazione tra ospiti e familiari;
  • Nuovi ingressi dal domicilio e dall'ospedale, rientri in RSA da ospedalizzazione temporanee, pre-isolamento;
  • Campagna vaccinale e screening Covid-19;
  • Cartella utente elettronica/Diario clinico Web-based;
  • Positività accertata all'interno della struttura;
  • Personale in situazione emergenziale;
  • Il ruolo della Medicina Generale e delle USCA nei confronti dei Pazienti Covid ospiti delle RSA, RSD e le altre strutture sociosanitarie;
  • Ruolo del Team Specialistico Multiprofessionale Zonale/ospedaliero;
  • Cabina di regia.

 
Si sottolinea in particolare di prendere visione delle novità riguardo al divieto di accesso ai familiari presso le strutture, salvo necessità e/o situazioni particolari, così come della sospensione dei rientri in famiglia fino al termine dello stato di emergenza epidemiologica da Covidl9, nonché delle modalità di comunicazione da assicurare tra ospiti e familiari.
 
Si raccomanda inoltre di prendere visione delle disposizioni per nuovi ingressi e il rientro da ospedalizzazioni temporanee subordinate al fatto che le strutture prevedano l'allestimento di un modulo di accoglienza dedicato ai nuovi ospiti, o l'adozione di misure, in ogni caso, idonee a garantire adeguato distanziamento sociale fra gli ospiti, allo scopo di garantire un ulteriore filtraggio (10 giorni) contro la diffusione del virus in una possibile fase di incubazione. Specifiche disposizioni per l'accesso in struttura sono previste riguardo le certificazioni e lo svolgimento dei tamponi. In caso di nuovo ingresso proveniente dall'ospedale di un anziano che non é stato affetto da COVID-19 si procede come per un nuovo ingresso dal territorio, con tampone effettuato in questo caso non oltre le 24 h precedenti le dimissioni.
 
Per quanto concerne la campagna vaccinale dedicata agli ospiti delle strutture si procede come da indicazioni regionali con la collaborazione dei MMG, del Dipartimento della Prevenzione dei Medici dell'Attività Sanitarie di Comunità e con il coinvolgimento degli stessi operatori sanitari presenti in RSA. Per quanto riguarda gli operatori delle strutture le vaccinazioni verranno eseguite dall'Azienda USL territorialmente competente in accordo con le direzioni delle strutture. La campagna vaccinale e gli screening sono inserite come azioni prioritarie, anche nella tempistica, all'interno della programmazione delle Aziende UU.SS.LL. In ragione del maggiore rischio espositivo e della esigenza di tutela della salute pubblica, l'Azienda USL territorialmente competente predispone un protocollo di monitoraggio per l'esecuzione di test rapidi e tamponi agli ospiti delle strutture e agli operatori delle stesse. In considerazione della disponibilità di test rapidi di facile esecuzione gli screening ai dipendenti e ospiti vengono gestiti autonomamente dalle strutture secondo le seguenti indicazioni:

a tutto il personale:
  • tampone rapido ogni 15 giorni (somministrato da personale RSA);
  • tampone (al bisogno) in caso di contatto con casi positivi o sospetti (somministrato da personale Ausl).

all'ospite:
  • test sierologici a tutti indicativamente ogni 15 giorni (somministrato da personale RSA);
  • tampone molecolare in caso sospetto (somministrato da personale Ausl);
  • tampone rapido, secondo valutazione del curante o di USCA o di team Multidisciplinari (somministrato da personale RSA).

 

Per il dettaglio delle disposizioni si rinvia all'Allegato A dell'Ordinanza.


Manifestazione interesse Alberghi sanitari


Si ricorda che entro le ore 00:00 del 23/10/2020 è possibile trasmettere la disponibilità della propria Misericordia all'avviso di manifestazione d'interesse — Alberghi Sanitari, con specifici requisiti, ad ospitare persone asintomatiche o paucisintomatiche risultate positive al COVID-19.

Per scaricare l'avviso della Manifestazione d'interesse clicca qui.


Fraterni saluti.
 
Allegati:
 
 
     Il Direttore
Gianluca Staderini
 
 
Assemblee per l’approvazione del bilancio e per le modifiche statutarie Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 21 Ottobre 2020 11:31

Cari Confratelli e Consorelle,

il susseguirsi dell’emanazione delle norme in conseguenza della ripresa della diffusione del virus Covid-19 pone non poche problematiche, anche interpretative, in relazione ai quotidiani adempimenti che siamo tutti chiamati a porre in essere nelle nostre misericordie. In particolare per quanto riguarda la modalità di svolgimento delle assemblee, sia per l’approvazione del bilancio che per le modifiche statutarie, si fa presente che al momento non sono previste proroghe delle scadenze attualmente fissate al 31 ottobre 2020.

Il Consiglio del Forum nazionale del Terzo settore, di cui siamo parte, ha chiesto alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, il rinvio della data di scadenza per le modifiche statutarie con le modalità semplificate previste per l’assemblea ordinaria, prorogandola alla data di presunta piena operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore (verosimilmente ad Aprile 2021). Siamo in attesa di una risposta.

Per quanto riguarda l’approvazione del bilancio 2019, trattandosi di adempimento ordinario ed obbligatorio, le assemblee di approvazione dovranno tenersi facilitando e promuovendo, nella maggior misura possibile, la modalità del collegamento a distanza così come fortemente raccomandato dal DPCM 18 ottobre 2020.

Nel caso di impedimenti particolari, potete mandare una comunicazione mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. con l’indicazione di un recapito telefonico al quale sarete contattati.

 
Fraterni saluti.
 
     Il Direttore
Gianluca Staderini
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 19

Banner