Codice Allerta Meteo
LegendaIdraulico codice VerdeTemporali codice VerdeIdrogeologico codice Verde
NEve codice VerdeGhiaccio codice VerdeVento codice VerdeMareggiate codice Verde

Newsletter

Le newsletter delle Misericordie della Toscana

Chi è online

 47 visitatori online
Banner
Home
  • Meeting Misericordie della Toscana
  • Servizio Civile Nazionale: 1050 Giovani per le Misericordie della Toscana

Meeting Misericordie della Toscana

News image

La Federazione ha inviato a tutte le Misericordie della Toscana l’invito a partecipare al Meeting che si terrà a Borgo a Mozzano dal 1 al 3 settembre 2017. Con...

Leggi Tutto...

Servizio Civile Nazionale: 1050 Giovani per le Misericordie della Toscana

News image

Entro e non oltre le ore 14.00 di lunedì 26 giugno 2017 è possibile presentare domanda e svolgere il servizio civile nelle Misericordie della Toscana. Sono stati finanziati 50 progetti:...

Leggi Tutto...
Misericordie della Toscana
Un incontro sulla Riforma del Terzo Settore promosso dai Coordinamenti della Lucchesia Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 20 Settembre 2017 16:47
In merito alla Riforma del Terzo Settore i Coordinamenti della Lucchesia (Versilia e Piana/MediaValle/Garfagnana) hanno pensato di iniziare un percorso congiunto per contribuire ad una riflessione e per cominciare a dare strumenti ai dirigenti associativi per meglio comprendere la portata della Riforma.  

Il primo appuntamento è fissato per venerdì 29 settembre presso la Biblioteca del Convento di San Francesco – Misericordia di Borgo a Mozzano dalle ore 17,30 alle ore 22,30.


incontro riforma terzo settore
 
Una festa speciale alla Misericordia di Cascina Stampa E-mail
News dalle Misericordie
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 20 Settembre 2017 09:58
Sarà  una serata speciale quella di domenica 24 settembre alla festa della Misericordia di Cascina.
Oltre alla vestizione dei nuovi Confratelli Volontari e l'inaugurazione di un nuovo mezzo di soccorso, è prevista l'accoglienza dei Confratelli della costituenda Misericordia di Cascia.

A quasi un anno dal terremoto del centro Italia che ha colpito anche i famosi borghi di Cascia e Norcia, i volontari della Misericordia di Cascina ospiteranno una rappresentanza dei cittadini di Cascia dove, dal giorno successivo al terremoto e per i tre mesi successivi, la mensa delle Misericordie d’Italia, una delle strutture più importanti messe in campo dalla Protezione Civile nelle zone colpite dal sisma, ha distribuito oltre centomila pasti per la popolazione.
Novanta giorni intensi, grazie al contributo delle Misericordie di tutta Italia e con una guida particolare: i cuochi delle Contrade del Palio di Siena che, come in altre occasioni, si sono alternate per dare il proprio contributo di solidarietà.
La mensa di Cascia è divenuta in breve tempo un punto di riferimento per la comunità perugina, offrendo non solo un pasto caldo, ma anche sostegno morale. I volontari intervenuti sono stati sempre disponibili ad ascoltare, aiutare, tanto che si sono costruiti rapporti e legami importanti con gli enti locali, ma soprattutto con i cittadini. Un segno profondo che sta portando alla nascita di una nuova Misericordia anche nei luoghi di Santa Rita. 

La visita dei cittadini casciani con il loro Sindaco alla comunità cascinese ed ai volontari che sono intervenuti in quel tragico evento testimonierà questo legame e domenica 24 settembre un cuoco di Cascia preparerà un primo piatto tipico locale: “gli strascinati di Cascia”. Il ricavato della vendita di questa specialità, così come tutti gli incassi dell’ingresso alla festa (”i bollini” come li chiamano alla Misericordia) saranno destinati alla comunità di Cascia per quanto necessario alla costituenda nuova Misericordia.
I volontari durante la festa stanno indossando una maglietta che unisce la Misericordia di Cascina alla comunità umbra.  
 
R.A.Mi: ad Altopascio si inaugurano gli ambulatori della Misericordia Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 15 Settembre 2017 09:31

Saranno inaugurati sabato 16 Settembre i nuovi ambulatori specialistici della Misericordia ad Altopascio (LU) che saranno gestiti da R.A.Mi in collaborazione con la locale Confraternita.

Alle 10 il simbolico taglio del nastro, con la benedizione della nuova sede, a cui è prevista la partecipazione anche del sindaco, Sara D’Ambrosio, del Governatore della Misericordia Antonella Pistoresi e del presidente di RAMi, Andrea Panelli. La struttura (130 metri quadri, in via Marconi 69) si trova al primo piano, ma è completamente accessibile anche per le persone disabili e a ridotta mobilità.
R.A.Mi. (Rete degli Ambulatori delle Misericordie) è lo strumento che la Federazione regionale delle Misericordie della Toscana mette a disposizione delle proprie associate per tutti gli aspetti legati ai servizi sanitari, con l’obiettivo di collegare in un sistema a rete le realtà ambulatoriali già strutturate delle Misericordie e fornire il massimo supporto alle associazioni per la realizzazione di nuovi ambulatori.
Fra le prestazioni a disposizione, con tariffe sociali, ci saranno visite specialistiche di cardiologia, dermatologia, oculistica, ginecologia, visite ecografiche.
Per qualunque informazione e per prenotare la propria visita sarà disponibile il personale dell’ambulatorio al numero 0583-264426.
L’inaugurazione degli ambulatori di Altopascio segue quella avvenuta, il 26 giugno scorso, ad Empoli. Anche lì a gestire a gestire gli ambulatori (in via Cavour 43 - 0571 534915 il numero per prenotazioni) è R.A.Mi, in collaborazione con la locale Misericordia e, nonostante il periodo estivo, da subito incontrando l’attenzione e il consenso della popolazione.
Fanno parte di R.A.Mi. gli ambulatori delle Misericordie di Firenze, Campi Bisenzio, Empoli, Prato, Pistoia, San Casciano Val di Pesa, Sesto Fiorentino, Navacchio e Altopascio.
 
Maltempo, disastro a Montenero. Misericordie a spalare dall’alba Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 10 Settembre 2017 09:23
Misericordie già in azione tra quanti hanno riportato danni a Livorno e Montenero in particolare, per le forti precipitazioni di questa notte. Stanotte è stata aperta la Sala Operativa Regionale delle Misericordie, su richiesta della Regione Toscana, che sta coordinando i primi interventi dei confratelli ed ha inviato nelle zone colpite tre nuclei di valutazione da Massa, Versilia e Pisa. A Montenero sta arrivando anche il presidente regionale delle Misericordie, Alberto Corsinovi.

E’ qui che pare esserci la situazione più difficile: i volontari della locale Misericordia sono in azione praticamente da tutta la notte e dalle prime luci dell’alba stanno spalando il fango. La stessa sede e i mezzi della Misericordia hanno riportato danni.

“Dalle due – racconta la Governatrice della locale Misericordia, Elena Del Corso – ha iniziato a piovere fortissimo e si è allagato tutto. E’ venuta giù una colata di acqua, fango e detriti che ha invaso le strade, allagato i piani bassi delle case e fatto tantissimi danni. Ci sono auto distrutte, alcune finite dentro le case, muretti crollati e mezzo metro di fango e detriti in strada. E’ una situazione tremenda. Stiamo spalando a mano, in attesa dei mezzi di soccorso più grandi.”
 
Dal 1 settembre a Borgo a Mozzanoil Meeting delle Misericordie della Toscana Stampa E-mail
Meeting
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 30 Agosto 2017 14:56

Si svolgerà da venerdi 1 a domenica 3 settembre a Borgo a Mozzano (LU) il MiThink 2017, Meeting delle Misericordie della Toscana giunto all’ottava edizione, che porterà nella valle del Serchio i rappresentanti delle 310 confraternite della nostra regione, che con oltre 300 mila fratelli di Misericordia (60 mila dei quali impegnati attivamente), rappresentano la realtà di volontariato numericamente più importante della regione.

Venerdi sera sono previsti i primi arrivi da tutta la Toscana, con una preghiera comune alle 19,30 nella chiesa del convento di San Francesco (via San Francesco, 3).

Sabato mattina alle 9,30 l’apertura del Meeting regionale con l’esibizione della fanfara provinciale lucchese dei Bersaglieri in piazza XX Settembre. La mattinata proseguirà nell’ex convento delle Oblate (via Roma 31) con i saluti delle autorità civili e religiose, che precederanno i lavori dell’Assemblea annuale, appuntamento statutario per l’approvazione del bilancio e delle linee guida dell’azione della Federazione regionale delle Misericordie.

Nel pomeriggio di sabato, dalle 14:30 alle 18,30, in programma prove di soccorso (punto di partenza in p.za Garibaldi) che vedranno “sfidarsi” 24 equipaggi (2 per ogni coordinamento zonale delle Misericordie) sui protocolli BLSD, SVT, PBLD, oltre che sul tema della sicurezza sul soccorso ed a cui parteciperà anche il Nucleo Cinofilo Regionale. La gara si articolerà in un sistema a gironi ed eliminazione diretta: le due squadre finaliste si confronteranno in uno scenario simulato complesso.

Dalle 20 serata in allegria per i volontari, che si ritroveranno alla piscina comunale di Borgo a Mozzano per un ‘apericena’, durante il quale verrà effettuata la consegna degli attestati ai nuovi formatori dell’Area Vasta Sud (Arezzo, Grosseto, Siena) dei corsi 2016 e 2017 per le tre discipline (autisti, pc e sanitario)  e la premiazione delle prove di soccorso del pomeriggio. A seguire una serata musicale con Alocin e “Il resto della ciurma” Vasco Rossi Tribute Band.

Domenica 3 Settembre, alle 9:45 l’ultima parte del MiThink, con la presentazione del Documento Programmatico delle Misericordie, frutto dei tavoli di lavoro del Meeting.  Alle 10,45, nella chiesa di San Jacopo, in programma la S. Messa con la Vestizione “condivisa” dei nuovi Confratelli, presieduta  da monsignor Italo Benvenuto Castellani, arcivescovo di Lucca. Al termine della celebrazione, corteo verso piazza della Stazione con accompagnamento della Merciful Band della Misericordia e a seguire l’inaugurazione di un nuovo PASS (posto assistenza socio sanitaria) odontoiatrico, da utilizzare in caso di emergenze e calamità. Il Mithink si concluderà in forma conviviale, con il pranzo di congedo e l’arrivederci al prossimo Meeting.

 
Maltempo, Corsinovi: "Montenero ha un aspetto spettrale” Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Domenica 10 Settembre 2017 14:19
“Piazza delle carrozze a Montenero ha un aspetto spettrale, ci sono auto sovrapposte, alcune dentro gli esercizi commerciali. I nostri volontari della Misericordia di Montenero stanno spalando da stanotte e in mattinata hanno recuperato il corpo di una persona.” E’ la testimonianza del presidente delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi, che dalle prime ore di stamani è a Montenero.

Nel raggiungere la zona, con grande difficoltà, i mezzi delle Misericordie hanno anche dovuto aiutare alcuni automibilisti “che erano rimasti intrappolati nelle loro auto – racconta Corsinovi - attraversando tratti di strada invasi improvvisamente dall’acqua e che abbiamo aiutato a scendere dai tetti delle auto o dai muretti a bordo delle strade. Ora stiamo operando nella zona di Collinaia, dove abbiamo montato un punto medico avanzato. Siamo poi impegnati al santuario di Montenero e nelle scuole della zona, per cercare di renderle agibili il prima possibile. Forte impegno anche per svuotare i piani bassi e gli scantinati dall’acqua.”

“Abbiamo attivato, di concerto con la sala operativa regionale, la nostra colonna mobile – continua il presidente delle Misericordie toscane - ma fin dai primi allarmi avevamo messo in azione tutte le Misericordie della zona, in primo luogo quella di Montenero che è pesantemente danneggiata, con tre ambulanze completamente distrutte, tutti i mezzi dei servizi sociali e anche la jeep della protezione civile che sono state travolte da questa massa di acqua che dalla sommità della collina di Montenero si è riversata a valle portando via tutto quello che incontrava, trascinando fango, detriti, alberi, auto e moto.
 
Il Presidente Corsinovi al Meeting: "Politica sorda e distante dal volontariato" Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Sabato 02 Settembre 2017 15:09

“E’ giusto ribadire l’importanza e il ruolo nel nostro Paese del volontariato, che anche in quest’ultimo periodo ha dato prova di grande disponibilità, nonostante una classe politica sorda e distante, che si ricorda e si fa vicina al volontariato solo in prossimità delle scadenze elettorali.” Lo ha detto il presidente della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi, nella sua relazione al Meeting regionale delle Misericordie in corso a Borgo a Mozzano (LU) ed a cui sono presenti oltre 700 fratelli e sorelle delle 310 Misericordie della Toscana. Corsinovi ha però ‘salvato’ dalle critiche l’assessore regionale Federica Fratoni (“una presenza per noi quasi familiare”), presente in sala insieme al Consigliere regionale Stefano Baccelli

“Nonostante tutto – ha aggiunto Corsinovi –  il nostro movimento in questa regione gode di buona salute, come testimonia la presenza numerosa di fratelli e sorelle di ogni età a questo evento. E’ il segno che ancora siamo un punto di riferiemnto e di aggregazione per le varie generazioni.”
Corsinovi ha dedicato un appassionato passaggio della relazione all’impegno della Federazione toscana delle Misericordie per la legalità, che ha portato al commisariamento di alcune confraternite. “In quest’ottica si inquadra – ha spiegato – anche il commissariamento della Misericordia di Oste (PO), per il quale spiace l’avversità dimostrata dal parroco di Oste e dal vescovo di Pistoia, monsignor Tardelli. In questo impegno per la legalità però non faremo sconti, neppure di fronte a rappresentanti della Chiesa.”
“L’impegno quotidiano a servizio di chi ha bisogno – ha proseguito Corsinovi – non ci porterà a perdere di vista i nostri valori, la nostra storia, la nostra identità. Ci ritroviamo molto nelle parole che monsignor Pompili, vescovo di Rieti, che ha avuto modo di conoscere le Misericordie nell’impegno che abbiamo profuso nella sua diocesi dopo il terremoto del Centro Italia, ha rivolto in occasione dell’anniversario della prima terribile scossa. ‘Non servono eroi solitari’ ha detto il vescovo, servono – ha spiegato- tanti uomini e donne di buona volontà che decidano di mettersi insieme per il bene delle loro comunità. E’ quello che le Misericordie della Toscana cercano di fare, da 8 secoli.”
“Il movimento delle Misericordie fa bella la Toscana  - ha detto l’assessore regionale Federica Fratoni, intervenuta ai lavori di questa mattina – ne ha costituito una ossatura fondamentale molto prima che nascessero tanti comuni e l’idea stessa del nostro Paese; fa parte della nostra cultura e della nostra tradizione, interpretando i valori di solidarietà e accoglienza che sono alla base del nostro impegno civico e del nostro essere comunità. Le istituzioni non solo doveno esserci, ad appuntamenti come questo, ma devono dire grazie per i tanti servizi e le tante collaborazioni che questo movimento garantisce.”
Il Meeting regionale si è aperto stamani con l’esibizione della fanfara provinciale lucchese dei Bersaglieri in piazza XX Settembre, alla presenza del sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti. La mattinata è proseguita poi nell’ex convento delle Oblate con l’Assemblea annuale, appuntamento statutario per l’approvazione del bilancio e delle linee guida dell’azione della Federazione regionale delle Misericordie.
 
Nel pomeriggio di oggisono in programma prove di soccorso (punto di partenza in p.za Garibaldi) che vedranno “sfidarsi” 24 equipaggi (2 per ogni coordinamento zonale delle Misericordie) sui protocolli BLSD, SVT, PBLD, oltre che sul tema della sicurezza sul soccorso ed a cui parteciperà anche il Nucleo Cinofilo Regionale. La gara si articolerà in un sistema a gironi ed eliminazione diretta: le due squadre finaliste si confronteranno in uno scenario simulato complesso.
Dalle 20 serata in allegria per i volontari, che si ritroveranno alla piscina comunale di Borgo a Mozzano per un ‘apericena’, durante il quale verrà effettuata la consegna degli attestati ai nuovi formatori dell’Area Vasta Sud (Arezzo, Grosseto, Siena) dei corsi 2016 e 2017 per le tre discipline (autisti, pc e sanitario)  e la premiazione delle prove di soccorso del pomeriggio. A seguire una serata musicale con Alocin e “Il resto della ciurma” Vasco Rossi Tribute Band.
Domani, domenica 3 Settembre, alle 9:45 l’ultima parte del MiThink, con la presentazione del Documento Programmatico delle Misericordie, frutto dei tavoli di lavoro del Meeting.  Alle 10,45, nella chiesa di San Jacopo, in programma la S. Messa con la Vestizione “condivisa” dei nuovi Confratelli, presieduta  da monsignor Italo Benvenuto Castellani, arcivescovo di Lucca. Al termine della celebrazione, corteo verso piazza della Stazione con accompagnamento della Merciful Band della Misericordia e a seguire l’inaugurazione di un nuovo PASS (posto assistenza socio sanitaria) odontoiatrico, da utilizzare in caso di emergenze e calamità. Il Mithink si concluderà in forma conviviale, con il pranzo di congedo e l’arrivederci al prossimo Meeting.
 
Un'altra iniziativa in occasione del Meeting ! Stampa E-mail
Meeting
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 22 Agosto 2017 12:04
Grazie ad un’idea nata dal confratello Benedetto Deri, in accordo con il Presidente Alberto Corsinovi e con il correttore regionale Don Simone Imperiosi, la Federazione vorrebbe costituire un Coro delle Misericordie, stabile, formato da confratelli cantori provenienti dalle nostre Misericordie Toscane, che possa, nel tempo, diventare un ulteriore motivo di aggregazione e di condivisione e in particolare, in occasione del MITHINK delle Misericordie Toscane, possa animare la liturgia della S. Messa di Domenica 3 Settembre p.v. 

E' possibile fare riferimento al confratello Benedetto Deri, al quale inviare le proprie adesioni attraverso la scheda allegata entro Domenica 27 Agosto p.v. all’indirizzo e-mail  

circolare coro
scheda di adesione 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 8

Banner