Home
  • A Portoferraio il prossimo Meeting delle Misericordie toscane 2016
  • Programma Formativo 2016

Programma formativo 2016

News image

E’ stato inviato alle Misericordie della Toscana il programma formativo previsto per l’anno 2016. L’Ufficio Formazione di Federazione ed i referenti zonali della formazione sono a disposizione per ulteriori...

Leggi Tutto...
Misericordie della Toscana
Vacanze di servizio a Torre del Lago Stampa E-mail
Vacanze di Servizio
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 25 Maggio 2016 16:26
La Misericordia di Torre del Lago Puccini, a partire da giugno 2016, potrà ospitare durante tutto l’anno i Confratelli di Misericordia interessati a svolgere attività di volontariato presso altre Associazioni, offrendo loro vitto e alloggio nei nostri nuovi locali attrezzati.

Durante il periodo estivo ai Confratelli verrà messo a disposizione anche un ombrellone con sdraio nella spiaggia attrezzata della Nostra Confraternita.
Mentre nel periodo invernale è possibile partecipare a manifestazioni quali il Carnevale di Viareggio, durante l'estate è possibile trascorrere una serata all'insegna della buona musica offerta dal Festival Pucciniano, godersi la frescura al riparo della Pineta di Levante, passare piacevoli momenti sulle locali spiagge della Marina di Levante.

I servizi offerti dalla nostra Confraternita sono:
alloggio in camerata da 3 o 4 letti, pranzo e cena, ombrellone presso la nostra spiaggia attrezzata, rete wi-fi.
I servizi che invece vengono richiesti sono:
servizio di emergenza-urgenza, servizi ordinari e sociali, postazioni in numerosi eventi che coinvolgono il paese, servizio di prevenzione e lotta attiva AIB.

Ai Confratelli che vorranno partecipare al progetto non sono richieste permanenze minime, ma almeno un turno di 6-8 ore diurno o almeno 8 ore notturno.
Sono richiesti la qualifica di Operatore squadra AIB con corso regionale, livello base, livello avanzato ed eventualmente idonea certificazione BLS-D da inviare in copia assieme alla domanda di iscrizione autorizzata dal Governatore della Misericordia di provenienza.
Per una migliore gestione delle risorse saranno accettate solo domande di personale maggiorenne.

Non esitate a contattarci per ogni domanda o curiosità!
e-mail:
cell. 338 8907741 Catassi Flavio
cell. 328 0068105 Roberta Valsuani

modulo adesione
 
"La Cinque Poderi" alla VII edizione Stampa E-mail
News dalle Misericordie
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 25 Maggio 2016 16:12
L’Arciconfraternita di Misericordia di Siena e il Gruppo Runners della Mens Sana 1871 ripropongono anche per quest’anno la corsa campestre ai Cinque Poderi a Murlo che si terrà sabato 4 giugno 2016.
La VII edizione de “La Cinque Poderi” è una manifestazione “sui generis” perché, come nelle precedenti edizioni, richiamerà atleti, abili e disabili, che si confronteranno lungo un percorso affascinante ed estremamente panoramico, definito interamente nella proprietà della Misericordia.

L’evento riproporrà i tre consueti percorsi distinti: il primo di circa 9 km riservato agli atleti podisti attraversando proprio le cinque unità poderali dell’azienda. Il secondo itinerario è dedicato a coloro che domenicalmente partecipano alle passeggiate ludico-motorie nella provincia ed alle persone diversamente abili che, pur con il loro handicap, non rinunciano a cimentarsi nello sport. Il terzo infine è riservato ai bambini che si avvicinano a piccoli passi allo sport agonistico. 
 
Vacanze di servizio: Insieme d’estate al mare 2016 Stampa E-mail
Vacanze di Servizio
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 25 Maggio 2016 14:42

La Misericordia di Marina di Pietrasanta, ormai da anni, durante l’estate e precisamente dal 1 giugno al 30 settembre, offre la possibilità a giovani volontari provenienti da altre associazioni di aiutare a far fronte ai numerosi impegni e servizi che, vista la grossa affluenza turistica, aumentano cospicuamente.
Leggi tutto...
 
In Toscana rifugiati e profughi puliranno gli argini di fiumi e torrenti Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 25 Maggio 2016 09:12

I rifugiati e profughi che hanno richiesto asilo e sono ospiti in Toscana aiuteranno i consorzi di bonifica a pulire da carte e rifiuti gli argini e le sponde di fiumi e torrenti, immediatamente prima o dopo il taglio stagionale dell'erba. Si parte da Firenze e da Pistoia, sull'Arno e il Mugnone nel tratto urbano e sull'Ombrone e la Brana lungo le mura pistoiesi e più a ridosso della città, con una quindicina di volontari: tutti ragazzi e giovani dell'Africa subsahariana, tra diciotto e ventotto anni, giunti in Toscana a settembre dell'anno scorso dal Mali e dalla Nigeria, dalla Costa d'Avorio, il Senegal e il Gambia. Un esperimento che i promotori si augurano che possa allargarsi.

Leggi tutto...
 
Incontro sull'accoglienza dei richiedenti asilo e migranti Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 17 Maggio 2016 14:10
Fare il punto sull'impegno delle Misericordie Toscane in ordine al tema dell'accoglienza dei richiedenti asilo e migranti sul territorio, per condividere lo stato del lavoro, le sue sfide e le sue prospettive.
Leggi tutto...
 
100 Km del Passatore: le Misericordie ci sono Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Mercoledì 25 Maggio 2016 10:34
Anche quest’anno le Misericordie dell’area fiorentina saranno impegnate nell’assistenza sanitaria e logistica alla 100 km del Passatore, in programma sabato prossimo 28 maggio, da Firenze a Faenza, mettendo in campo 142 volontari e decine di mezzi.
Leggi tutto...
 
Corsi di BLS per ipovedenti e non vedenti Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 23 Maggio 2016 14:59
Corsi di formazione sul primo soccorso rivolti a non vedenti e ipovedenti. E’ il progetto al quale sta lavorando la Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che ha già formato ad oggi 45 formatori in Toscana (si punta ad arrivare a quota 100 entro fine anno), in grado di guidare questo percorso per abilitare persone non vedenti e ipovedenti alla pratica delle manovre del BLS (basic life support), come rianimazione cardiopolmonare e disostruzione delle vie aeree.
Leggi tutto...
 
Concluso a Firenze il convegno su Disabilità e Dopo di Noi Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Lunedì 16 Maggio 2016 12:44
Conoscere e condividere le esperienze esistenti e iniziare a costruire una rete di soggetti che operano in questo campo, in attesa che il Parlamento approvi la legge sul ‘dopo di noi’, che si occupa dell’assistenza alle persone con disabilità gravi che restano senza sostegno familiare.

E’ lo scopo dell’incontro svoltosi il 16 maggio a Firenze per iniziativa della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, insieme all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e Ente Nazionale Sordi ed a cui hanno preso parte rappresentanti e operatori di molte realtà del terzo settore e del volontariato.
A illustrare i contenuti del disegno di legge sul ‘dopo di noi’, approvato a Febbraio alla Camera e in attesa dell’esame del Senato, è stato l’onorevole Filippo Fossati. Durante la mattinata, coordinata dal dottor Marco Bertelli, direttore del Centro di ricerca e ambulatori della Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze, sono intervenuti la professoressa Liliana Dell’Osso, dell’Università di Pisa, e il professor Mario Biggeri, dell’Università di Firenze, che hanno approfondito il tema dal punto di vista delle neuroscienze e da quello socioeconomico. Durante i lavori è stato anche effettuato un collegamento audio-video con Betlemme, dove opera l’Istituto Pontificio per la rieducazione audiofonetica ‘Effetà Paolo VI’, con cui collabora la nuova Misericordia di Betlemme.

“Finalmente – ha detto aprendo i lavori il presidente delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi – il Parlamento ha deciso di occuparsi di quello che in tante famiglie è un problema ineludibile, che diviene sempre più acuto con l’incedere degli anni, quando si comincia a porsi drammaticamente la domanda: che ne sarà di nostro figlio, di nostro fratello disabile quando noi non ci saremo più ? Fino ad oggi le risposte, anche positive e virtuose, sono state però troppo isolate e localizzate. E quando le risposte non sono arrivate, a volte abbiamo letto sui giornali tragiche storie di cronaca.”
“Per questo – ha aggiunto Corsinovi – ora che il Parlamento si sta muovendo, le Misericordie vogliono approfondire l’argomento e mettersi ancora una volta a servizio di chi ha bisogno, grazie al loro grande radicamento sul territorio toscano.”

Se e quando la nuova legge entrerà in vigore – è stato detto durante i lavori - il lavoro per darle gambe e braccia sarà solo all’inizio. Per garantire un futuro quanto più autonomo possibile alle persone con disabilità infatti occorre un approccio nuovo, che punti a valorizzare le loro capacità e abilità, qualunque siano, piuttosto che evidenziarne i limiti e le difficoltà. Un salto di qualità in primo luogo culturale, che non può prescindere dal confronto e dalla creazione di una rete sul territorio, per mettere in relazione più realtà, dalle famiglie ai servizi sociali, dalle associazioni al mondo del lavoro.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 10

Banner