Home
Misericordie della Toscana
Ispro e Misericordie insieme per la prevenzione Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 28 Gennaio 2020 12:01

Firmato un accordo di collaborazione per attività di prevenzione oncologica. Il volontariato mette a disposizione la sua presenza capillare sul territorio.

Un accordo quadro di collaborazione per sviluppare e implementare insieme le attività di prevenzione oncologica. E’ quello sottoscritto dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana con l’Ispro, Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica. L’intesa prevede la collaborazione dei due firmatari per una serie di azioni tra cui: un programma di screening per il carcinoma colorettale; attività di prevenzione per il carcinoma mammario mediante mammografie, con unità mobili, in donne tra i 45 e i 74 anni; prevenzione secondaria dei tumori cutanei, in particolare melanomi, e dei tumori del polmone; informazione e diffusione di dati e conoscenze per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione primaria (alimentazione, attività fisica, fumo, stili di vita); attività formative gratuite rivolte agli operatori della Federazione delle Misericordie, connesse alle altre azioni previste.

 

L’intesa (che avrà la durata di 12 mesi, rinnovabile per 8 anni) prevede anche tra i firmatari uno “scambio di esperienze dei diversi attori che operano nell’ambito delle attività di prevenzione oncologica” e “l’adozione di nuovi strumenti e il potenziamento degli esistenti al fine di sviluppare una conoscenza integrata e il coordinamento delle azioni”

Lo scopo dichiarato è quello di “assicurare ed implementare le attività di prevenzione primaria e le attività di prevenzione secondaria oncologia erogate come LEA.”

“Da sempre – afferma la Federazione regionale delle Misericordie – facciamo della prevenzione sanitaria uno dei capisaldi della nostra missione. Abbiamo accolto immediatamente la proposta che ci è stata fatta da Ispro, mettendoci al tempo stesso al servizio della comunità, ed è per noi motivo di soddisfazione collaborare con l'Istituto, riconosciuto dalla Regione Toscana come Centro di riferimento regionale per la prevenzione oncologica, con funzione di consulenza e supporto metodologico alle Aziende Sanitarie della Regione per l’attivazione dei programmi di screening."

“Questo accordo – fanno sapere da Ispro - "si inserisce nell’ambito della particolare attenzione che l’Istituto rivolge alle attività delle associazioni di volontariato ed intende disegnare percorsi omogenei, condivisi, appropriati e sicuri, per una sempre maggiore tutela della salute dei cittadini.

La collaborazione con le Misericordie ha già preso il via ospitando l’unità mobile di Ispro per le mammografie presso le sedi delle Misericordie di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, San Casciano, Sesto Fiorentino; in queste strutture i volontari delle varie Misericordie hanno curato l’accoglienza dei pazienti con gli operatori sanitari di Ispro. 
 
Nuove disposizioni per l’accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 17 Gennaio 2020 17:48


Con la Legge Regionale n.1 del 3 gennaio 2020 sono state introdotte nuove disposizioni per l’accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato, viene quindi modificata la Legge Regionale n.82 del 2009.
 

La Legge Regionale n.82 del 2009 disciplina l’accreditamento delle strutture residenziali e semiresidenziali pubbliche e private, dei servizi di assistenza domiciliare e degli altri servizi alla persona, compresi quelli che operano nelle aree dell’integra zione socio sanitaria, al fine di promuovere la qualità del sistema integrato dei servizi e delle prestazioni e l’adeguatezza alla soddisfazione dei bisogni, nonché favorire la pluralità dell’offerta dei servizi.
 

Da qui è possibile scaricare il testo della Legge Regionale n.1 del 3 gennaio 2020 ed il nuovo testo aggiornato della Legge Regione n. 82 del 2009. 


legge_2020_1_v1
legge_2009_82_v13
 
Nuova Legge Regionale 83/2019 Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 17 Gennaio 2020 15:58


Nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana del 10 gennaio u.s. è stata pubblicata la nuova Legge Regionale 83/2019 approvata dal Consiglio regionale che abroga la L.R. 25/2001.

Continueremo a tenerVi aggiornati in merito alla stesura dei relativi regolamenti per i quali proseguiremo a dare il nostro contributo sostenendo le posizioni delle Misericordie toscane. 


burt_parte-i-n.-1-del-10.1.2020
legge_2019_83_v1

 
La proposta di mons. Agostinelli per vivere insieme il periodo dell'Avvento Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 29 Novembre 2019 14:04
Condividiamo la proposta che mons. Agostinelli, Correttore Nazionale, ha fatto ai Correttori e ai Governatori delle Misericordie: promuovere, durante il periodo dell’Avvento, occasioni di incontro per riaffermare l’identità valoriale ed ecclesiale delle nostre Confraternite.

Alleghiamo il sussidio che è stato preparato proprio per vivere insieme questo momento.

Lettera di mons. Agostinelli

Opuscolo

 
Riforma 118: Misericordie Anpas e CRI chiedono incontro al Governo Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 15 Novembre 2019 10:34
Giovedì 14 novembre Misericordie, Anpas e CRI, con una rappresentanza simbolica, si sono ritrovate in Piazza Montecitorio per chiedere al Governo un incontro e un confronto costruttivo sul sistema di emergenza urgenza 118/112.

Le associazioni ritengono che sia urgente aprire un tavolo di confronto con il Governo per
migliorare, nell'interesse dei pazienti e dei cittadini tutti, ilpercorso di riforma del settore che
tenga insieme tutte le professionalità per non cancellare, invece, di fatto l'apporto del
volontariato dal sistema di emergenza urgenza 118/112 del quale le associazioni sono una
delle componenti fondamentali da sempre.

Queste le dichiarazioni del nostro Presidente Corsinovi: "Il nostro è un NO fermo a questa iniziativa di legge che vorrebbe, dopo secoli, togliere i volontari dal sistema di assistenza sanitaria del nostro Paese. La presenza appassionata, formata e continua dei volontari garantisce il soccorso in ogni località, dalla più piccola alla più grnade, con un servizio a favore della gente che ha bisogno in determinati momenti, anche di calamità. In un momento di crisi economica e di difficoltà non capiamo il bisogno di allontanare la presenza generosa delle persone da questo impegno. Con, inoltre, un aggravio dei costi per il servizio pubblico di cui non si sente necessità. Ribadiamo con forza che il volontariato è a favore di una riforma completa del 118, ma questo straordinario mondo di volontari può continuare a collaborare con i professionisti del sistema sanitario pubblico, con cui in tante Regioni già si collabora in modo virtuoso. Non capiamo le iniziative intraprese oggi e chiediamo di essere urgentemente ascoltati dal Governo perchè il nostro impegno possa essere a servizio della gente".

Rassegna Stampa
 
Riforma 118: assurde mille ore di formazione per i volontari Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Martedì 03 Dicembre 2019 12:33

“Il giorno che ci dovessero chiedere, come vorrebbe un’ipotesi di riforma del 118, che i nostri volontari per fare soccorso sanitario in emergenza debbano sottoporsi a un assurdo corso di formazione di mille ore, credo che davvero ci convenga andare a fare altro.” Lo ha detto, con riferimento all’ipotesi nazionale di riforma del 118, Alberto Corsinovi, presidente regionale della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che a Reggello (FI) ha celebrato la sua Assemblea annuale e festeggiato i 10 anni di vita.

“Formazione noi ne facciamo e ne facciamo tanta – ha aggiunto Corsinovi – per essere preparati in modo adeguato, non perché ce lo vuole imporre la visione distorta che del volontariato ha certa politica, per cui tutto è paralavoro. Una politica che nei confronti del volontariato ha un atteggiamento schizofrenico.” “L’idea di un volontariato ridotto a ‘corpo’ irregimentato e a disposizione del pubblico lo priva di dignità – ha aggiunto il presidente – e credo che le Misericordie debbano dire con chiarezza: a questo noi non ci stiamo e contrasteremo con tutte le nostre forze questo disegno.”

Corsinovi ha fatto riferimento anche alle critiche del cosiddetto gruppo dei 400 medici e infermieri contro la “paventata ma ineludibile e necessaria” riforma della legge regionale 25/2001 che regola il trasporto sanitario in emergenza: “un eventuale stop – ha affermato – comporterà una ferma presa di posizione di tutte le Misericordie della Toscana contro questa posizione miope e non veritiera, che getta inutile allarmismo tra le nostre comunità, al cui servizio le Misericordie si sono poste da molto prima che nascesse il sistema 118.” Su questo punto l’Assemblea si è espressa all’unanimità a sostegno della linea indicata da Corsinovi.

L’Assemblea, svoltasi al centro pastorale ‘Pino Arpioni’ di Matassino (Reggello) è stata l’occasione per festeggiare i 10 anni di vita della Federazione regionale delle Misericordie. “Dieci anni – ha detto Corsinovi – in cui, con le nostre 313 confraternite in ogni angolo della Toscana, abbiamo reso concreto il nostro slogan: sempre di più, ovunque accanto a te.”


rassegna stampa riforma 118

 
Assemblea ordinaria e straordinaria il 1 dicembre 2019 Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 15 Novembre 2019 12:03
Domenica 01 dicembre 2019 alle ore 09.30, presso il centro pastorale “Pino Arpioni”
Via Giovanni XXIII, n.2 – Reggello (FI) Loc. Matassino, si terrà l’Assemblea Ordinaria di Federazione e proseguirà in seduta straordinaria, sempre lo stesso giorno e nello stesso luogo, alle ore 11.30

Chi fosse impossibilitato a partecipare può fare delega ad un confratello della propria Misericordia oppure al rappresentante di un’altra Misericordia (purché questa non abbia già ricevuto un’altra delega).

L’Assemblea ordinaria e straordinaria sarà anche l’occasione per trascorrere la giornata insieme e festeggiare i primi 10 anni della Federazione.


Convocazione
delega ordinaria
delega straordinaria
programma giornata
 
Retraining per Formatori Sanitari Stampa E-mail
News
Scritto da Redazione Toscana   
Venerdì 08 Novembre 2019 10:26
Sabato 23 novembre 2019 presso la Misericordia di Agliana si terrà il retraining per Formatori Sanitari Regionali.
 
Le iscrizioni dovranno essere inviate al proprio Coordinatore zonale e delegato alla Formazione dell’area di provenienza, entro e non oltre il 10 novembre 2019.

Per informazioni o chiarimenti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Circolare retraining formatori sanità
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 20

Banner